I Moicani della 101ª aviotrasportata USA

Il cielo stellato di una fredda notte di giugno è offuscato di tanto in tanto da qualche nuvola cupa, segno di un rasserenamento improvviso. Le eliche di un C-47 Dakota frullano il vento che sferza fuori dal portello, con la luce di vincolo agganciata qualcuno attende la luce verde e intanto osserva quelle strisce bianche e nere che sono state pitturate su tutti gli aerei alleati che adesso staranno rullando sulle pista di mezza Inghilterra. La contraerea spara raffiche a destra e a manca, e i fari illuminano il cielo in cerca di quei bombardieri che ‘sta notte sono più attivi del solito. Qualcosa va a fuoco lì sotto, un deposito, un postazione di 88mm, un.. E’ Luce Verde. Saltare. Il viaggio è breve, una manciata di secondi, gli stivaletti toccano l’erba è fresca, profumata. Ecco i primi americani in Normandia.”

I primi pathfinder della 101ª toccano terra in Francia intorno a mezzanotte. Devono illuminare con le luci T le DZ, zone di lancio, nella penisola del Contentin. Poco dopo  migliaia di paracadutisti li avrebbero raggiunti per operare dietro le linee in attesa dello sbarco dal mare. Tra loro spicca una caratteristica singolare: il taglio alla ‘moicana‘ che molti di essi portano sotto l’elmetto M1.

I parà della 101° Airborne Division, le Screaming Eagle, adottarono il taglio Mohawk durante l’Invasione della Normandia, il 6 giugno 1944. Questo specifico taglio, appartenuto ai nativi americani, veniva fatto, oltre che come gesto di cameratismo, con l’obiettivo di risultare spaventosi agli occhi del nemico. I paracadutisti americani sarebbero stati infatti tra i primi a toccare terra in Normandia, e sarebbero stati probabilmente i primi americani che i tedeschi dell’Armata B avrebbero mai visto. Altra prerogativa dei paracadutisti della centunesima fu’ quella rinunciare alla mimetizzazione del volto, per mezzo di apporite tinture nero/verde militare da spalmare su viso e mani, per pitturarsi invece il volto (come potete vedere nelle foto) con i simboli portati in battaglia dalle tribù indiane d’America.

Di Davide Bartoccini

 

Davide Bartoccini
dav.bartoccini@gmail.com
1Commento
  • Massimo
    Pubblicato alle 11:29h, 16 giugno Rispondi

    Dai resoconti di alcuni testi che ho letto, il taglio alla Moicana non era una novità assoluta dei paracadutisti americani in Normandia. Già in Tunisia il Maj Ed “Cannonball” Krause, comandante del 3°/505PIR dell’82nd AB aveva proposto ai suoi uomini di tagliare i capelli alla Moicana proprio x impressionare maggiormente il nemico… ma pare che i suoi uomini e lo stesso Gavin non fossero d’accordo.

Pubblica un Commento