L’odore di un rifugio in cemento armato colmo di sconfitta e paura è nauseante. L’aria si fa più pensante di giorno in giorno. I topi sono stretti nelle viscere dall’avvicinarsi dell’inevitabile. Vorrebbero, ma non possono fuggire. Ovunque lo spettro della morta aleggia, scosso dai colpi...